Da sempre in Italia la politica è una argomento caldo fatto di estremi, di antiche faide tra partiti e tra elettori, di offese gratuite che viaggiavano prima sui banchi del bar e adesso sulle bacheche dei social.

La politica in Italia è seguita come fosse uno sport, il fischio d’inizio sono le elezioni, quello finale sono fischi e basta.

In un momento storico dove le produzioni di serie televisive stanno tirando fuori praticamente di tutto, un’idea simpatica potrebbe essere quella di produrre una serie televisiva con protagonisti i nostri politici in versione teenager.

Conte in versione ragazzino mantiene la sua eleganza e il suo sorriso affascinante. Foto elaborata con FaceApp

Qualcosa come “I Liceali” ma con tempi, suspence, storie e scene da produzioni Hollywoodiane (che a pensarci bene c’entrerebbe poco con I Liceali).

Vi immaginate ad esempio un giovane Salvini che decide di sedurre la maestra Bonino, scoprendo poi che questa ha un debole per il sempre elegante Conte? Cosa scatenerebbe dopo? Come si trasformerebbe la situazione conoscendo i modi del vero Salvini adulto? Si passerebbe da “sei bellissima” a “prima le bidelle”? Chissà.

Emma Bonino in versione giovane maestra di scuola. Foto elaborata con FaceApp
Foto elaborata con FaceApp
Foto elaborata con FaceApp

La scena politica italiana negli ultimi anni, forte della realtà da soap opera che i cittadini dimostrano di amare, sta donando delle perle che anche i migliori scrittori faticherebbero a tirar fuori. Il problema in tutto questo è che tra teatrini in tv, giornalisti che provano la scalata verso successo e potere, bagarre in parlamento e via scorrendo, il costo di tutto questo è a carico dei cittadini e dell’efficenza della classe politica e di conseguenza di tutta la ramificazione di persone, associazioni e imprese che ne derivano.

Foto elaborata con FaceApp

Una serie tv con protagonisti i politici italiani che litigano come ragazzini, divertirebbe gli elettori scatenando commenti e reazioni in maniera massiccia.

Senza faticare a creare un target di fan, i produttori si ritroverebbero ad avere già degli appassionati della serie prima ancora che esca, assicurandosi contratti milionari per la produzione della stessa.

Foto elaborata con FaceApp

Lo scenario di disagio che investe spesso la scena politica italiana mette in rilievo quanto questo disagio e questo trash sia trasformabile in fatturato e divertimento per tutti.

Cioè vi immaginate un giovane La Russa che sputa le palline di carta con la penna sul collo di Di Maio? Quanto sarebbe bello vedere come va a finire una scena simile?

Foto elaborata con FaceApp

E Belle Grillo giovane e riccioluto che seduce la Meloni giovane e biondissima, sempre con il sorriso prima di avere quell’espressione spesso tesa e arrabbiata che la caratterizza?

Sarebbero centinaia le possibili storie da scrivere con una serie così. Per partire con il piede giusto, un bel titolo trash potrebbe essere:

Scuola di Politica

La versione trash del celebre “Scuola di Polizia”.

La serie televisiva sarebbe realizzabile grazie alla tecnologia dei deep fake (come quelli che realizza strisci la notizia). Un esempio sono le foto in questo contenuto realizzate grazie alla celebre applicazione FaceApp.

Foto elaborata con FaceApp
Foto elaborata con FaceApp
Foto elaborata con FaceApp

Che ne dici? Fallo sapere a tutti condividendo questo contenuto.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.