L’abitudine (perlopiù radicata nel sud Italia) che difficilmente vedrà una fine, quella di occupare i parcheggi delle macchine piazzandoci una sedia è una vera e propria piaga sociale ad oggi. Non è difficile, sopratutto nei periodi estivi e primaverili, trovare le classiche case con le sedie d’avanti. Se le cercate perché magari volete farvi un selfie con la sedia protagonista, provate a passeggiare per i paesini nei giorni di festa, quando la nonna di turno vuole tenere il parcheggio di fronte casa per il nipote o il figlio.

Occupare uno spazio pubblico con la presunzione che sia proprio e in barba all’uso del, sicuramente più legale, passo carrabile, è un indice di allarme abbastanza chiaro. Chi lo fa ha un’idea tutta sua di spazio “pubblico”. Probabilmente, passando troppe ore d’avanti alla tv, quando sentiva i presentatori dire “ringraziamo il pubblico da casa” ha pensato che quel pubblico fosse solo lui. Riesco a giustificare una mancanza di rispetto solo così, perché altrimenti sfocerei nel dare dell’ignorante, ma stavolta però sarebbe offensivo come significato e come intenzione.

Il gesto di occupare un parcheggio con una sedia, o con qualsiasi altra cosa, non è un qualcosa che rimane impunito. Si può inquadrare questo gesto come una violazione dell’articolo 20 del codice stradale, che consiste nell’occupazione della sede stradale.


Stupisciti, Divertiti e Ispirati sempre.
Scegli dove seguirmi:


Quando si mette una sedia fuori casa per occupare un parcheggio, si deve sperare di non incontrare il solito cittadino che, per pietà e pena, sceglie di fare due passi in più invece che mettersi a discutere. Dato che però siamo nell’era delle discussioni e il nostro paese sembra essersi risvegliato in una dimensione fatta di legalità e urla, dove tutti gridano alla legalità stando bene attenti a presumere quella cucita su misura dell’italiano medio, è meglio stare attenti a mettere una sedia che occupi un parcheggio. Il cittadino che ha scoperto di avere dei diritti e un codice che li tutela è sempre in agguato, fortunatamente.

Cosa succede se occupi il parcheggio con una sedia e qualcuno denuncia il fatto?

La multa per la violazione dell’articolo 20 del codice della strada va dai 168 ai 674 euro. Meglio mettere la sedia dentro, sedersi e riflettere sul non farlo mai più.

Art. 20. Occupazione della sede stradale. 

1. Sulle strade di tipo A), B), C) e D) è vietata ogni tipo di occupazione della sede stradale, ivi compresi fiere e mercati, con veicoli, baracche, tende e simili; sulle strade di tipo E) ed F) l’occupazione della carreggiata può essere autorizzata a condizione che venga predisposto un itinerario alternativo per il traffico ovvero, nelle zone di rilevanza storico-ambientale, a condizione che essa non determini intralcio alla circolazione (1). 

Incivile avvisato, mezzo salvato.


Napoli: si incastra in macchina bloccando anche la processione. Arriva il prete a benedirlo


Se condividi questo contenuto dono 0,01€ ad un'associazione di beneficenza.
Ti invito a scoprire tutto sulle #condivizioni >