I selfie, nati come semplici autoritratti veloci, sono oggi un mezzo fondamentale per attirare sguardi, attenzioni e pensieri altrui. Un selfie può facilmente trasformarsi in qualcosa che va aldilà della semplice foto, il selfie può arrivare a rappresentare uno stato sociale, un’ideale e molto di più.

Tutti alla ricerca del selfie perfetto, invasi da una crisi di identità che per molti trova una soluzione nell’affiancarsi a identità altrui, così da vivere di riflessi, perdendo in ogni selfie un po di luce propria.

Flora Borsi è una fotografa Ungherese diventata celebre per le sue visioni e i suoi foto ritocchi capaci di trasportare chi li osserva nel mondo esatto che sta guardando.

ehi!

 Followers
 Subscribers
4.080Posts
24Followers

I suoi lavori sono stati più volte premiati premiati per la meticolosità, la cura dei dettagli e la magia delle atmosfere che Flora riesce a creare. Guardare il suo portfolio è quindi una fonte di ispirazione certa.

Pensate che nel 2014 una sua creazione è stata selezionata per essere l’immagine concept di Adobe Photoshop. Un premio niente male calcolando quante persone concorrono e sognano lo stesso posto.

Nella serie “Selfie” Flora realizza quelli che sembrano dei veri e propri selfie con i personaggi della storia più famosi. Attraverso l’arte digitale quindi riesce a “viaggiare nel tempo” come se nulla fosse. Il risultato sono immagini che risultano uniche, nell’idea e nella meticolosità della realizzazione.

La sua idea potrebbe diventare per molti fotografi o artisti digitali un motivo per avviare delle iniziative satellite, capaci di stimolare i propri clienti ad acquistare dei foto ritocchi così. in parole povere, al posto del classico book fotografico (che non tutti amano poiché troppo egocentrico) i fotografi possono proporre lavori come questo, dove il cliente sceglie il personaggio famoso e il professionista realizza il tutto.

Quanti di voi sceglierebbero un lavoro del genere per farselo stampare e appendere in casa. Cioè dai, è una bella idea e ciò che ne viene fuori non è la solita arte o la solita immagine usa e getta ma qualcosa che, a mio parere, può creare ricchezza a tutti, dalle tasche del fotografo, agli occhi del cliente che ammirerà l’opera a casa sua.

Grazie Flora Borsi per questa splendida idea.

Fonte


Donna “muore” nei suoi selfie in giro per il mondo

Puoi lasciare un commento solo se sei loggato su Facebook da questo browser.
Non lo sei? Entra adesso su Facebook, clicca qui.