Lo sapevi che esistono alcune specie di serpenti che sono in grado di volare?

Non hanno le ali, ma il loro corpo e la capacità di salire sugli alberi compensa questa mancanza. Non gli serve partire da terra e volare spiegando le ali, gli basta un ramo bello alto.

Le specie in grado di “volare” sono: il serpente volante fasciato (scoperto nel 1758), il serpente albero d’oro (scoperto nel 1802), il serpente albero del paradiso e il serpente volante Moluccan (scoperti nel 1827) e il Sri Lankan serpente volante (scoperto nel 1943).

Al contrario di quanto si possa pensare queste specie di serpenti sono note già da tempo, la novità in merito alla loro straordinaria capacità sta nel fatto che gli scienziati sono riusciti a svelare un segreto che durava ormai da anni.

Come fanno i serpenti a volare?

Il trucco sta nel loro corpo e nella forma che possono assumere. I serpenti tecnicamente non volano, ma planano, che è diverso.

Si lanciano dai rami degli alberi e sfruttano l’aria per planare verso la loro destinazione. Per mantenere la traiettoria e addirittura controllarla in volo, ondulano proprio come fanno quando sono per terra.

Le specie di serpenti interessate da questa capacità non sono velenose per l’uomo, o almeno non abbastanza. Si nutrono principalmente di piccoli insetti e ci penserebbero due volte prima di attaccare un animale grande come l’uomo.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.