Abitare su una strada in salita è una condanna senza perdono. Ogni volta che si torna a casa, se sprovvisti di mezzi, significa armarsi di fiato ed energia per affrontare una salita che solo la porta di casa saprà mettere fine.

Per circa 10 anni ho abitato (a Genova Rivarolo) in una casa che richiedeva circa 300 gradini per essere raggiunta. Una specie di eremo dove poter godere di una vista rilassante.

Esiste nel mondo una strada che le batte tutte in tema di salite estreme. Si chiama Baldwin Street, si trova nella città di Dunedin in Nuova Zelanda e si è guadagnata il Guinness dei Primati come strada più ripida al mondo.

Ma come hanno fatto a costruire una strada così ripida e impraticabile?

Tutto merito della superficialità nei lavori. Durante l’urbanizzazione dell’area, gli ingegneri hanno tracciato le strade su una semplice cartina della zona, senza neanche prendersi il disturbo di controllare la presenza di colline e la conformazione del territorio. Questo ha portato ad avere delle strade che percorrevano ripide colline.

E chi le ha costruite non si è accorto dell’errore?

Si, ma c’è un detto Salentino che dice “tacca u ciucciu addhu ole u pathrunu” ovvero, allaccia l’asino dove lo richiede il padrone, è così gli operai hanno eseguito alla lettera gli ordini ricevuti e realizzato quella che oggi è la strada più ripida al mondo.

Quando non si usa il cervello sul lavoro, il risultato del lavoro sarà incomprensibile a chi usa il cervello per capirlo.

Pensate che per ogni 2,86 metri di salita percorsi in orizzontale, si sale di circa 1 metro in verticale. Una pendenza spaventosa.

Per realizzare una strada del genere è stato usato il cemento in quanto il semplice asfalto con il caldo potrebbe letteralmente scivolare verso il basso. Incredibile ma vero.

L’aspetto positivo di tutta questa storia è che gli abitanti di Baldwin Street sono molto fieri della loro strada. Annualmente si organizzano gare di dolci che vengono fatti rotolare per strada, un’altra variante di queste gare sta nell’utilizzare delle palline da tennis.

Unica raccomandazione è non uscire mai di casa ubriachi o con giramenti di testa. Rotolereste senza perdono.

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.