Chi sia Mario Draghi sarebbe ripetitivo dirlo, una bella spolverata alla pagina Wikipedia risulterà sicuramente più funzionale di un riassunto qui.

Quello che probabilmente non sapete è che, sulla scia dell’entusiasmo popolare vista la possibilità di averlo come Presidente del Consiglio, sono uscite centinaia di storie e testimonianze in merito a delle sue avventure o curiosità che in pochi conoscono.

Naturalmente si tratta di uno scherzo nato dal social più simpatico sul web: Twitter. Se cerchi un posto dove il numero di persone prese bene supera di gran lunga quello di quelle prese molto male, quello è Twitter. Se Facebook è diventato la capitale del “Buongiornissimo Kaffe” con tutto ciò che ne consegue, Twitter rimane ancora il posto neutrale dove vince la simpatia, i pensieri e la satira.

Subito dopo l’annuncio dal Quirinale, cavalcando l’ondata di entusiasmo, è nato l’hashtag #quellavoltacheDraghi. Da lì in poi si è scatenato l’inferno di battute. Il senso dell’hashtag era quello di idealizzare Draghi rendendolo il protagonista di ogni magnificenza in questo mondo, o qualcosa di simile.

Ecco i tweet che secondo me meritano un posto sul podio della simpatia e della fantasia:

https://twitter.com/Kokushi27/status/1357482516941316096

E tu, hai visto altri Tweet bellissimi su Mario Draghi? Inviami il link qui


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here
This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.