In tempi di Covid, qual’è il miglior posto dove lavorare? Dipende dalle esigenze direte voi, se si tratta di una questione di spazi, di colleghi giusti o semplicemente di sicurezza.

A New York hanno trovato la locazione per l’ufficio perfetto in tempi di Covid: in mezzo al fiume.

Effettivamente il distanziamento sociale sarebbe perfetto, inoltre il fatto di stare all’aperto aiuterebbe nell’evitare di dare al virus un ambiente perfetto per proliferare. Peccato che si tratti solo di un esperimento sociale ben riuscito compiuto dall’agenzia Improv Everywhere.

Per simulare il tutto, l’agenzia ha annunciato che quell’ufficio galleggiante fosse in realtà un prototipo e che proprio in quel punto ne sarebbero stati installati a decine, sempre distanziati.

L’ufficio galleggiante è completo di tutto. Si alimenta con una batteria, ha la connessione internet veloce, il distributore d’acqua e tutti gli strumenti per lavorare in modo produttivo. Per l’occasione l’agenzia ha previsto anche un servizio con la quale comprare snack da un distributore che arriva con una piccola imbarcazione.

Fare una riunione su Zoom con alle spalle lo skyline di New York deve essere bellissimo in quanto sembrerebbe lo sfondo virtuale perfetto ma di fatto è più che reale.

È curioso notare come in un determinato periodo storico l’uomo stesse velocemente vertendo verso l’egocentrismo, l’egoismo e il far caso solo ai propri interessi, subito dopo arriva una pandemia mondiale che ci costringe alla millantata solitudine di cui si pensava fosse cosa buona. Oggi molti gridano al voler tornare come prima, in realtà non vogliono, gli basta sapere che avranno di nuovo qualcuno accanto sensibile al loro malessere di vivere, sentimento che quando ti ritrovi da solo diventa inutile.

Fonte: Improve Everywhere

Classe 86, Creativo & Autodidatta. Creatore e autore di novabbe.com, nella vita di tutti i giorni godo di riflessioni continue e curiosità cronica. Amo la libertà, la consapevolezza e la satira.