Questa è la storia di una disputa tra vicini di casa a livelli talmente alti di odio e dispetti da esser diventata celebre per il suo corso e sopratutto per il finale. Questa è la storia del vicino di casa Charles Crocker e del suo “recinto del disprezzo”.

Ai tempi in cui l’attuale lussuosa zona di San Francisco, Nob Hill, era solo un altro quartiere della città di recente costituzione, un giovane immigrato tedesco di nome Nicholas Yung si costruì una modesta casa a tre piani in cima a quella che allora era conosciuta come California Hill. Lontano dal trambusto della fiorente città (sommersa dai cercatori d’oro all’epoca) la ripida salita di California Hill ha offerto al becchino Nicholas e a sua moglie Rosina un’esistenza pacifica e isolata con vista mozzafiato sulla baia a est e sul Golden Gate a nord. Tutto filava liscio e tranquillo insomma.

La loro bella casa in stile cottage e il loro giardino idilliaco erano inondati dalla luce del sole e dall’aria fresca della baia.

La tranquillità di Yung fu interrotta con l’arrivo della linea ferroviaria California Street Cable Railroad nel 1878 fondata da Leland Stanford, presidente della Central Pacific Railroad e futuro fondatore della Stanford University. Ben presto, Stanford e i suoi soci, Collis Potter Huntington, Mark Hopkins e Charles Crocker (definiti i “Big Four” della Central Pacific Railroad) iniziarono ad acquistare terreni dentro e intorno a California Hill. Per Nicholas e la sua famiglia queste compravendite erano l’inizio della fine, ma ancora non lo sapeva.

I soci costruirono le più grandiose ville e case sontuose e, quasi dall’oggi al domani, California Hill divenne un’area immobiliare esclusiva, sede di questi primi nawab (in italiano detti nababbi), che diedero alla collina il suo attuale nome “Nob Hill”, ovvero la collina dei nababbi.

Il recinto del disprezzo di Charles Crocker. Storia del vicino di casa più stronzo della storia
Un ritratto di Charles Crocker

Il magnate delle ferrovie Charles Crocker voleva un intero isolato per sé, riuscendo ad acquistare tutti i lotti dell’isolato, ad eccezione di un piccolo appezzamento di terreno all’angolo sud-est, quello che apparteneva a Nicholas Yung.

Yung aveva una sistemazione comoda e, sebbene non fosse ricco, non vedeva motivo per cui avrebbe dovuto scambiare la sua residenza con qualche altra proprietà solo perché qualche asino pomposo voleva costruire una casa enorme e senza vicini. Crocker ha cercato di rilevare Yung ma lui rifiutava ogni volta.

Con il progredire dei lavori sulla villa di Crocker, il barone delle ferrovie si impegnò disperatamente per far rimuovere la casa di Yung.

Crocker fece un’ultima offerta di 6.000 dollari per il lotto, ma Yung ha rispose con una richiesta di 12.000 dollari, che Crocker rifiutò. Agli occhi di Yung, era un prezzo equo, considerando che uno dei suoi vicini aveva venduto il suo lotto per 25.000 dollari. Crocker era abbastanza ricco da pagare a Yung il prezzo richiesto, e avrebbe potuto farlo.Invece, Crocker decise di fare il prepotente.

Crocker ordinò ai suoi operai di costruire una recinzione di legno a tre lati intorno alla casa di Yung.

La recinzione era alta quasi 12 metri, impacchettando completamente la casa dell’immigrato tedesco, privandolo della luce del sole praticamente. Gli Yung si sentivano come se vivessero in fondo a un pozzo. Le piante nel loro giardino appassivano e furono costretti a usare le candele anche di giorno.

Yung, come risposta a questo sopruso, minacciò di costruire una gigantesca bara sul suo tetto sopra l’altezza della recinzione. L’avrebbe rivolta verso i suoi vicini aristocratici, personalizzandola con un teschio e ossa incrociate, così da servire come pubblicità dei suoi affari ma soprattutto per ricordare a Crocker il fatto che anche lui sarebbe diventato suo cliente (ricordiamo che era un becchino).

La storia della faida fu ripresa dai media e la recinzione divenne presto una delle attrazioni più popolari della città. La gente iniziò a prendere la funivia di California Street solo per guardare la recinzione che si ergeva malefica sopra la modesta casa di Yung. La recinzione era così alta che doveva essere rinforzata con grandi travi e costò a Crocker più di 3000 dollari.

Il recinto del disprezzo di Charles Crocker. Storia del vicino di casa più stronzo della storia
Ecco l’edificio incriminato al centro della foto. Alle sue spalle si vede il recinto che sovrasta su tutto, in quello spazio c’era la casa di Yung.

La faida si è politicizzata quando un politico locale di nome Denis Kearney del Partito dei lavoratori della California, organizzò una manifestazione di massa a Nob Hill contro i Railroad Barons, condannando i loro bassi salari e l’assunzione di migranti cinesi invece dei bianchi americani. La loro rabbia era diretta non solo verso Charles Crocker, ma anche contro la sua recinzione dispettosa, che i suoi sostenitori consideravano il simbolo degli eccessi nel capitalismo.

Alla fine Yung non ebbe altra scelta che trasferire la sua residenza in Broderick Street, ma si rifiutò di vendere il lotto una volta liberato. Dopo che gli Yung si sono allontanati, Crocker ha ridotto l’altezza della recinzione a sette metri. Questo perché il vento minacciava di sradicare il suo recinto, e se Crocker non l’avesse accorciato, i venti della baia l’avrebbero sicuramente demolito, e ciò avrebbe danneggiato l’orgoglio di Crocker.

Nicholas Yung morì nel 1880. Sua moglie Rosina continuò a difendere la decisione del suo defunto marito e si mantenne nella proprietà, fino alla morte dello stesso Crocker nel 1888.

Il recinto del disprezzo di Charles Crocker. Storia del vicino di casa più stronzo della storia
La casa di Crocker vista frontalmente (senza recinto)

Nel 1895 la vedova di Yung fece appello al Consiglio dei Supervisori, ma mentre il consiglio era comprensivo, il procuratore della città disse che loro non avevano il potere di costringere la famiglia Crocker a cambiare o togliere la recinzione.

Un quarto di secolo di rivalità e odio terminò nel 1902, quando Rosina morì e le sue quattro figlie accettarono di vendere la loro proprietà ai discendenti di Crocker. La recinzione fu demolita nel 1905.

L’anno successivo, il terremoto della Grande San Francisco rase al suolo l’ostentata villa di Crocker. La famiglia Crocker ha successivamente donato l’intero blocco alla diocesi episcopale della California. La cattedrale più grande di San Francisco, la Grace Cathedral, si trova ora sul sito.

Il recinto del disprezzo di Charles Crocker. Storia del vicino di casa più stronzo della storia
Madre natura ha risolto la disputa in modo definitivo con un terremoto che abbatté tutto.

Fonte: https://realestate.sfexaminer.com/

Il recinto del disprezzo di Charles Crocker. Storia del vicino di casa più stronzo della storia

Segui Novabbe.com su Telegram | Whatsapp | Twitter | Instagram | Tik Tok | Google News