La rete oggi appartiene a tutti e questo, comunicativamente, è un bene in quanto si può godere di svariate forme di comunicazione in altrettante versioni sempre diverse. Ogni generazione ha il suo elemento comunicativo. Dai meme agli screen delle chat, dai POV (che significa Point of View e quindi punto di vista) ai video con le madonne, tutto è comunicazione e tutto rispecchia perfettamente le persone a cui è rivolta.

Da anni hanno conquistato le memorie degli smartphone di tutto il mondo, moltiplicandosi e creando tonnellate di gigabyte totalmente inutili: sono le vignette buongiornissimo kaffè.

Inutili non perché brutte o altro ma perché conservate senza che un giorno vengano usate o altro. Inviate migliaia di volte invece che inoltrate. Le vignette buongiornissimo kaffè nel web sono come la plastica per il mare. Ovunque e quasi impossibili da eradicare.

Qualcosa però sta cambiando. Anche il linguaggio di chi del web ha capito meno si rivoluziona. Ecco in arrivo un nuovo livello di quello che agli occhi di un qualsiasi adolescente sarebbe tranquillamente definibile come trash.

Effetti speciali e Madonne

Protagonisti di questa rivoluzione multimediale epocale sono i santi, la madonna e altre figure iconografiche Cristiane. Dopo gli addominali di Gesù, sembra che il Cristianesimo sia pronto a un nuovo dogma da riconoscere: il protagonismo di santi e beati nei video su Tik Tok.

Ecco che il metodo per lanciare il messaggio si rivoluzione. Un po come i libri del catechismo, i contenuti multimediali prodotti dai credenti si aggiornano col tempo. Ecco quindi nascere video come questo, dove una voce computerizzata ti guida verso un gesto, accompagnata da scintillanti luci che sembrano finalmente uscire dalle gif e una madonna dalla proporzioni cagionevoli:

La creatività si sa, è sempre al servizio delle idee. Perché non proporre un video al contrario capace di stupire?

Alcuni video utilizzano saccentemente la tecnologia arrivando a creare il labiale alla Madonna, così che sembri che parli. Ovviamente il trucco dell’aprire la porta ormai è un must.

Sconfinare dalle rigide regole comunicative Cristiane è divertente quando l’intento è nobile. È così che al celebre labbro inespressivo e quasi sofferente della Madonna, si sostituisce un sorriso sincero con domanda finale da venditore di marketing porta a porta.

Poi è il turno dell’angelo, quello non può mai mancare. Ma adesso arriva un livello nuovo, che sposta quella che fino ad ora era semplice interazione ad una vera e propria scena di azione. Gustatevi la memorabilità.

La comunicazione è affascinante, sempre.

Fonte: Sapore di Trash