Due cose che nel tempo hanno dimostrato di esser portatrici sane di relax sono la musica metal e fare la maglia ai ferri. La beatitudine della passione per l’uno o per l’altra si può leggere solitamente sulle espressioni dei sani portatori.


La musica metal tira fuori un’anima che diversamente se ne starebbe attaccata al peggio di noi come fosse calcare sui tubi. La maglia ai ferri obbliga a concentrarsi su quello che è un movimento simile a un mantra, tutto si muove intorno a lui, anche la teoria di Galileo.

Qualcuno ha pensato di unire le due cose ed organizzare il primo

Campionato mondiale di Maglia ai ferri Heavy Metal

La gara si svolge ovviamente su un palco e i protagonisti sono accompagnati da una band metal che crea l’atmosfera per una performance originale ed unica: fare la maglia ai ferri sul palco al ritmo di musica metal. Tenendo il battito, la concentrazione e sopratutto realizzando davvero qualcosa all’uncinetto.



Non è solo una performance figurativa come ad esempio lo era il campionato mondiale di sesso con l’aria, qui alla fine della performance si è fatto qualcosa di tangibile.

La prima edizione si è stata organizzata in Finlandia, e questo è il risultato:

Ad aver vinto, con una performance tesissima, curata e concentrata, è stato il Giga Body Metal giapponese. Sul palco assieme ai suoi lottatori di sumo, che non si risparmiano di esprimere con gesta forti l’energia metal che sale dal palco. Sono stati bellissimi, come tutto il resto.

Peccato che la prima edizione sia avvenuta nel 2019, la pandemia per ora ha fermato la seconda edizione, di una cosa però si può esser certi: dopo tutto questo tempo in casa le mani sono caldissime a botta di allenarsi con la maglia ai ferri, il prossimo campionato sarà un’ulteriore spettacolo.


Dona 1 centesimo in beneficenza (senza chiedere soldi a nessuno) ogni volta che ne condividi i contenuti su Twitter, Telegram, Whatsapp o Messenger. È il primo sito al mondo a farlo. Dall'unione delle parole "condivisioni" e "donazioni" nascono le CONDIVIZIONI.


Mi definisco un menestrello 2.0: vivo parlando di contenuti che stupiscono, divertono e ispirano. Ho creato e curo Novabbe.com (completamente da solo) per questo. Grazie alla mia idea delle Condivizioni aiuto chi ha più bisogno con l'aiuto di tutti e senza chiedere soldi a nessuno. Amo la curiosità, odio l'ignoranza.